Premiere: ascolta in anteprima il prossimo EP techno jazz a cura di Mattia Prete

Dopo i notevoli successi raggiunti con il progetto Beat Movement, Mattia Prete è pronto a presentarci il suo EP su Jazz-O-Tech, regalandoci una traccia in anteprima assoluta.

Tra gli artisti più giovani e promettenti della scena elettronica europea, troviamo proprio un italiano. Mattia Pretegià sotto i nostri riflettori per il progetto Beat Movement, è pronto a regalarci un’anteprima del suo prossimo EP.

Non un semplice EP, ma qualcosa che va oltre il suono e soprattutto oltre i soliti schemi stilistici e di genere. Il perché di questa affermazione è racchiuso nel progetto che si cela dietro la label Jazz-O-Tech.

Jazz-O-Tech è l’etichetta discografica ideata da Alessandro Settepani e co-diretta da Mattia Prete, al fine di proporre al panorama elettronico europeo una scelta differente dai soliti canoni.

In effetti negli ultimi anni in Europa si ascolta e si balla per la maggiore musica techno al 100%, ma cosa accade quando la musica techno viene contaminata da altri generi?

Nasce un EP come quello che stiamo per presentare. Il 9 luglio Mattia Prete presenta su Jazz-O-Tech un nuovo EP intitolato “Moon, Please Don‘t Go Away”.

Cinque tracce che nell’insieme formano una chimera, data alla luce fondendo insieme l’irruenza della techno e il tocco magico e regale del jazz.

La realizzazione di ogni brano è avvenuta con la collaborazione di altri artisti di spessore. Completando così un’opera per cui varrà la pena fermare un attimo le azioni frenetiche della vita quotidiana, per ascoltarne ogni singola traccia.

Mattia Prete

Tracklist

01. Mattia Prete & Alberto Fiori – Moon, Please Don‘t Go Away
02. Mattia Prete & Bada-Bada – The Bright Side
03. Mattia Prete, Uri Gincel and Daniel Calvi – Burning Man
04. Mattia Prete & Daniel Calvi – Stein
05. Mattia Prete & Daniel Calvi – Stein (Reeko Remix)

“Moon, Please Don‘t Go Away”  è il titolo dell’intero lavoro discografico ma anche del primo brano in scaletta, realizzato in collaborazione con il compositore e polistrumentista Alberto Fiori.

Il brano dalle atmosfere epiche e suggestive rappresenta il perfetto incontro tra bassi potenti e un synth lead particolarmente travolgente.

Mentre la seconda traccia si intitola “The Bright Side” e potrete ascoltarla in anteprima assoluta attraverso il nostro canale soundcloud.

Questo brano nasce dalla collaborazione con i Bada-Bada, band trans-jazz francese che vedremo tra i protagonisti della prossima edizione del Jazz:Re:Found.

Il terzo brano  intitolato “Burning Man”, invece è stato prodotto con il pianista Uri Gincel e il produttore e chitarrista Daniel Calvi. Quest’ultimo ha già avuto modo di esporsi nella scena e di riscuotere un notevole seguito.

La traccia in questione racchiude un po’ quelle che sono le principali caratteristiche della release. Quindi abbiamo una batteria dal ritmo incalzante, synth ondeggianti e un assolo di chitarra acustica che porta serenità all’ascoltatore.

Il quarto brano è la versione basic di “Stein” realizzata solo con il supporto di Daniel Calvi senza la presenza del pianista Uri Gincel.

L’ultima traccia che chiude questo EP è pronta a stravolgere l’ascolto dell’intera opera, essendo il remix di “Stein” a cura del maestro Reeko.

Il remix di Reeko rappresenta l’amore spassionato che Mattia nutre per la techno, confermando in essa il suo primo e vero amore. In sintesi, il brano teletrasporta l’ascoltatore in una dimensione oscura e distopica, attraverso un groove martellante e prepotente.

L’EP è in uscita il 9 luglio in formato digitale, per conoscere altri dettagli vi invitiamo a seguire la pagina bandcamp della label, oppure visita il sito www.mattiaprete.com.

 

 A cura di Carmela Massa | Parkett Channel, 2021.

SOURCE: https://www.parkettchannel.it/premiere-mattia-prete-jazz-o-tech/?fbclid=IwAR2LRzdws9DBS75dwxPaNPGrONY5yBdOnD4EZAWLnUOJtWJ9W4ambcUvAAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *